#iostoconvale

#iostoconvale #unsorrisopervale -  immagine di copertina © Monica Fior

#unsorrisopervale #iostoconvale immagine di copertina © Monica Fior

Chi è Valentina Pitzalis? Una grande donna, una donna morta e risorta, a tutti gli effetti!

L’ho conosciuta l’anno scorso, il giorno dopo il mio compleanno a Reggio Emilia, durante Un giorno da Parà organizzato dall’associazione di cui faccio parte (Protezione Civile Paracadutisti Lombardia).

Ciò che mi ha colpito immediatamente è stata la sua personalità, solare, sorridente, energica! Mentre assieme agli altri aspettavamo di partire per Reggio, lei chattava, chiacchierava, rispondeva al cellulare e in fibrillazione attendeva in compagnia della sua fantastica mamma l’inizio della indimenticabile giornata che avremmo vissuto!

#iostoconvale #unsorrisopervale

#unsorrisopervale #iostoconvale © Monica Fior

Quando mi ha chiesto lo scorso dicembre di scattarle le immagini che poi sarebbero state pubblicate nel suo libro,  è stata un’emozione, è stato un onore per me ritrarla, durante una pausa della stesura delle pagine di un pomeriggio d’inverno, a Milano. Era divertita, faceva ovviamente freddo, ma quel giorno il sole scaldava coi suoi raggi timidi Valentina senza piumino e ha reso la sessione naturale, nulla era posato o prestabilito, nessun trucco o acconciatura, era lei, semplicemente Vale/Morgana.

Nessuno può toglierti il sorriso edito da Mondadori è il suo libro, la sua tragica storia di morte e rinascita, scritto da Valentina Pitzalis con Giusy Laganà, pensato e voluto per essere da esempio da non seguire a tutte le donne che si trovino a subire violenza, sia psicologica che fisica. Valentina lotta conto la violenza di genere e porterà la sua testimonianza nelle scuole per sensibilizzare i giovani contro questo fenomeno che ancora dilaga ai giorni nostri e non tende ad affievolirsi.

Sosteniamo la “nuova” Valentina Pitzalis e la lotta alla violenza sulle donne e ai progetti di educazione contro la violenza di genere nelle scuole, di cui Valentina e’ testimonial per Fare x Bene Onlus e Soccorso Rosa. Se anche voi #iostoconvale, aiutate a veicolare il messaggio e il libro di Vale, il ricavato andrà a sostenere il suo percorso di recupero.

Leggete il suo libro, oltre che per sostenere la lotta alla violenza e per sostenere i costanti e pesanti costi a cui Valentina deve far fronte,  anche per capire veramente quanto nulla sia impossibile nella vita, per capire quanto la forza di volontà insita in ognuno di noi, fa superare limiti e confini inimmaginabili.

https://www.facebook.com/UnSorrisoPerVale

All’interno immagine inedite (Monica Fior)

“Chiamala violenza, non amore”

Ma davvero una sberla è una dichiarazione d’amore e una coltellata un gesto affettuoso? Siamo in tante e in tanti ormai a dirlo e a scriverlo. Ora è il omento di gridarlo anche con le immagini.
Al premio per foto e video bandito dalle giornaliste di Giulia “Chiamala violenza, non amore” hanno partecipato 132 progetti da tutta Italia.

Grazie al Comune di Milano, che ha dato il patrocinio, ed alla Società Umanitaria che ha offerto l’ospitalità, la premiazione e l’inaugurazione della mostra si terranno martedì 12 novembre dalle ore 17.30 in via San Barnaba 48. Con una performance dell’attrice Consuelo Ciatti, che reciterà due monologhi tratti da Sangue Nostro, e con i saluti della presidente della Cpo del Comune di Milano, Anita Sonego, e della delegata del sindaco Francesca Zajczyk.

SIAMO TUTTE/I INVITATI a:
Premiazione, performance e inaugurazione della mostra
martedì 12 novembre dalle 17.30
nel Chiostro dei Glicini, Società Umanitaria,
(ingressi via Daverio 7 e via San Barnaba 48)
La mostra rimarrà aperta fino a sabato 16 novembre
Con il patrocinio del Comune di Milano
e con la collaborazione della Società Umanitaria

http://giulia.globalist.it/Detail_News_Display?ID=59566&typeb=0

Monica Fior al Vogue Fashion’s Night Out a Milano 2013

MHF photography VFNO

Quest’anno durante la Vogue Fashion’s Night Out che si terrà a Milano il 17 settembre, la fotografa Monica Fior, già presente durante l’edizione VFNO 2011 in occasione della mostra Watch&Click tenutasi a Palazzo Morando, organizzata da Vogue Gioiello e Photo Vogue in collaborazione con Assorologi, esporrà le proprie opere presso Milano Centro Restaurant, locale moderno e di design sito nel cuore di Milano. L’esposizione durerà sino al 30 settembre 2013.

Milano Centro, in occasione della serata dedicata allo shopping, ha realizzato magliette e cappellini in edizione limitata il quale ricavato andrà devoluto al progetto charity a favore della riqualificazione del campo sportivo e dell’area verde annessi all’incubatore di impresa sociale di Via Valtrompia 65.

Monica Fior nasce a Milano nel 1975; fin da piccola, grazie all’importante contributo dato dall’interesse per il mondo dell’arte dalla propria famiglia, si avvicina alla fotografia. Le sue capacità di cogliere istintivamente l’essenzialità e al contempo la sensibilità di riprodurre su pellicola la profondità insita in ogni gesto della vita quotidiana avvicinano Monica all’uso professionale della macchina fotografica. Da sempre manifesta la predilezione per la Street Photography, andando alla ricerca della vita che la strada stessa, tra gli sguardi dei passanti e gli scenari urbani è capace di presentare agli occhi di chi sa coglierne il significato più vero e intimo. La fotografia orientata alla moda è inoltre uno dei principali interessi ad oggi di Monica; la continua ricerca e la realizzazione di foto artistiche rileva notevole riscontro di critica e pubblico durante le numerose mostre personali e collettive.

Milano Centro Restaurant offre a tutti i suoi ospiti la varietà di un ricco menù e la garanzia di una qualità ormai introvabile e senza eguali, proprio come vuole la migliore tradizione gastronomica. Milano Centro propone panini studiati ad arte per creare sapori indimenticabili e soprattutto inconfondibili: i salumi prodotti in esclusiva da sapienti artigiani, i prelibati formaggi e le invidiabili salse della casa sono solo alcuni degli ingredienti che potrete gustare. Per gli affezionati della forchetta, una vasta scelta di ricche insalate, piatti caldi e deliziose tartine arricchiscono il menù. Immancabili le tradizionali torte e crostate, così come i dolci al cucchiaio e i gelati. Ma per gli intenditori, è il Tiramisù, specialità della casa, a fare da padrone!

Vernissage Martedì 17 settembre 2013 ore 19

Exibition 17-30 settembre 2013

MILANO CENTRO – RESTAURANT E LOUNGE CAFE’

Corso Europa 5 (P.za Beccarla ang. L.go Corsia dei Servi)

20122 MILANO

www.monicafior.it

www.milanocentrorestaurant.it

Info e-mail mhfior@yahoo.it

Tel +39 339 8031 355

VFNO 2013 Milano

PARA’ PER UN GIORNO, regala un lancio tandem ad un amico diversamente abile

un giorno da èarà 2013

La caduta libera dall’altezza di 4500 mt di altitudine alla velocità di circa 250 km/h è una sfida che non molti hanno il coraggio di affrontare e per i nostri amici diversamente abili questa occasione sarà un’avventura in più da aggiungere a quelle finora vissute in compagnia della Protezione Civile Paracadutisti Lombardia.

Domenica 9 giugno 2013 a Reggio Emilia presso la Scuola di paracadutismo sportivo BFU Body Fly University, alcuni ragazzi diversamente abili del GDS Non vedenti Milano Onlus e di altre associazioni si lanceranno nel vuoto accompagnati dalle loro guide in un volo tandem, un’esperienza unica che non necessita di superare un corso e che regalerà loro tanta adrenalina. Saranno sufficienti 20 minuti di preparazione per essere pronti ad essere accompagnati da un istruttore che li porterà da 4500 mt a 1700 mt di caduta libera, per poi aprire il paracadute e veleggiare per circa 10 minuti fino all’atterraggio al suolo.

Questa iniziativa permetterà ai ragazzi di GDS Non vedenti Milano e di altre associazioni di vivere un’emozione unica, dopo il Cimento a Milano, la Supertruna a Cervinia e la Stramilano 2013, PCPL si è attivata per organizzare una giornata speciale dedicata ai suoi amici e accompagnatori.

Durante la manifestazione saranno presenti le telecamere di Joe Denti di Telelombardia.

La manifestazione sarà anche l’occasione in cui verrà ufficializzato il gemellaggio delle associazioni Protezione Civile Paracadutisti Lombardia e Fondazione Donna a Milano Onlus già legate dalla splendida esperienza vissuta a Cervinia.

Il battesimo dell’aria sarà documentato da un DVD o da riprese fotografiche effettuate da un paracadutista che seguirà il volo durante la caduta libera e l’atterraggio.

Iniziativa aperta a tutti coloro volessero partecipare anche solo per trascorrere una giornata in compagnia dei nostri amici.

Protezione Civile Paracadutisti Lombardia è un’Associazione, senza fini di lucro, che promuove e tramanda i Valori del Paracadutismo sviluppando gli impieghi della Specialità a favore della protezione civile, effettua interventi in caso di calamità naturali e non, tutela ed assiste le persone diversamente abili mediante la diffusione dell’attività motoria e sportiva, lotta contro la violenza su donne e bambini attraverso la formazione alla prevenzione e l’insegnamento alla difesa personale.

I progetti finanziati dalla Fondazione Donna a Milano Onlus riguardano principalmente uno sviluppo e miglioramento delle condizioni delle donne e la lotta contro la violenza verso le stesse. Gli argomenti di maggior rilievo sono la salute e l’integrazione socio-culturale. Uno dei progetti di Fondazione Donna a Milano Onlus è Camper dell’Ascolto In mezzo alle Donne, un camper intinerante che offre gratuitamente un panel di consulenze quali ascolto empatico, assistenza psicologica, assistenza sociale e assistenza legale, soprattutto a quelle donne con disagio sociale o che abbiano subito o subiscano violenze e/o stalking.

Per aderire a “Parà per un giorno” è necessario contattare paracadutisti.lombardia@yahoo.it o tel 349 343 2611, la conferma della prenotazione è vincolata al versamento della quota di partecipazione. Posti massimi tandem n 20. Il ricavato della partecipazione all’attività verrà devoluto interamente alle associazioni PCPL e Fondazione Donna a Milano.

Domenica 9 giugno 2013
Aeroporto di Reggio Emilia, Via dell’Aeronautica 15
42100 Reggio Emilia

Link:

www.protezionecivileparacadutistilombardia.it
www.fdmonlus.it
www.bfu.it

STRAMILANO 2013 – La corsa è più bella se la si fa mano nella mano

cover fb stramilano

Quest’anno la Stramilano, l’evento podistico più famoso d’Italia, presenterà una novità: alla gara non competitiva 10 Km parteciperanno i ragazzi del  Gruppo Sportivo Dilettantistico Non vedenti Milano Onlus accompagnati dalle guide della Protezione Civile Paracadutisti Lombardia Onlus. Cinque ore di tempo per percorrere la città, partendo da Piazza Duomo sino ad arrivare all’Arena Civica “Gianni Brera”: non è una novità per i ragazzi dell’Istituto Ciechi di Milano partecipare alla Stramilano, lo sarà invece avere una guida speciale, quella dei volontari di PCPL, che oltre ad accompagnarli durante questa festosa manifestazione, regalerà loro una maglietta creata apposta per l’occasione! Potremmo quindi facilmente riconoscerli e salutarli, far conoscenza di nuovi amici e condividere momenti di allegria insieme.

Dal 1980 il Gruppo Sportivo Dilettantistico non vedenti Milano Onlus si occupa di diffondere e promuovere le varie discipline sportive, attraverso l’organizzazione di corsi, manifestazioni e tornei a favore delle persone con disabilità visiva. Per Francesco Cusato, responsabile dell’associazione, questa occasione “permetterà di aprire una collaborazione tra le due realtà”, oltre quella di vivere una nuova esperienza all’insegna della solidarietà e divertimento per raggiungere un unico scopo, quello di portare un sorriso e un bel ricordo ai ragazzi non vedenti dell’Istituto Ciechi di Milano.

Per i ragazzi di P.C.P.L. sarà anche un’occasione per ricordare la giovane sportiva Michela Rossi, fisico alla Thales Alenia, pettorale n. 1606 che nel 2009, dopo aver partecipato alla Stramilano e rientrata a casa nel centro dell’Aquila, è mancata a seguito del terremoto: esperienza che tocca direttamente i soci fondatori di P.C.P.L che hanno infatti operato attivamente nell’emergenza terremoto in Abruzzo.

Protezione Civile Paracadutisti Lombardia Onlus è un’Associazione, senza fini di lucro, che promuove e tramanda i Valori del Paracadutismo sviluppando gli impieghi della Specialità a favore della protezione civile, effettua interventi in caso di calamità naturali e non, tutela ed assiste le persone diversamente abili mediante la diffusione dell’attività motoria e sportiva, lotta contro la violenza su donne e bambini attraverso la formazione alla prevenzione e l’insegnamento alla difesa personale.

Dopo il Cimento e la Supertruna a Cervinia, i ragazzi di PCPL proseguono con le loro attività a favore del prossimo perché, come dice il par. Denis Rivellini (socio fondatore), “Vivere un’esperienza forte, non è scalare una montagna, sarà veramente forte scalarla portando con te qualcuno che da solo non lo avrebbe potuto fare”.

24 MARZO 2013
Partenza ore 9.00 – Piazza Duomo
Arrivo entro le 13.30 – Arena Civica

Per informazioni:
paracadutisti.lombardia@yahoo.it ,
tel + 349 34 32 611

Links
www.gsdnonvedentimilano.org
www.facebook.com/ProtezioneCivileParacadutistiLombardia
www.stramilano.it

SUPERTRUNA BREUIL-CERVINIA-VALTOURNENCHE 2013

mhfior-supertruna2013

L’Associazione PROTEZIONE CIVILE PARACADUTISTI LOMBARDIA ONLUS, nei giorni 1, 2 e 3 marzo 2013 a Plain Maison (Cervinia), a 2550 mt slm, propone un’avventurosa esperienza dedicata ai diversamente abili dell’associazione “Superhabily” impegnata nello sport paralimpico, quella della “truna”: costruire un rifugio protetto all’interno della neve entro la quale potervi trascorrere la notte in caso di emergenza. L’iniziativa non vuol essere un corso di sopravvivenza, ma un’esperienza emozionante da trascorrere in compagnia, con lo spirito di affrontare nuove sfide adatte anche a chi, per condizioni fisiche e/o psicologiche, non potrebbe realizzarle in completa autonomia. Questo evento,vede la sinergia positiva tra istituzioni ed associazioni: Paracadutisti Lombardia ha infatti il sostegno delle forze dell’ordine di Cervinia, e l’importante collaborazione degli impianti di risalita Cervino S.p.A. (che permetteranno a tutti i partecipanti di utilizzare gratuitamente le proprie strutture) e quella del rifugio/ristorante Tuktu, che offrirà pasti, ospitalità e ristoro sempre a titolo gratuito. Oltre all’attività teorico/pratica di approntare una truna, ai partecipanti verrà proposta (condimeteo permettendo) una dimostrazione interattiva delle attività di Soccorso Alpino sia da parte della Guardia di Finanza di Cervinia, tramite l’uso di cani addestrati al recupero e ritrovamento di persone vittime di valanghe, sia dalla Polizia di Stato che illustrerà la propria attività di soccorso e assistenza sulle piste sciistiche. Gli organizzatori di questo progetto, Placido Calabrese, Andrea de Milato, Massimiliano De Santis e Denis Rivellini ed i paracadutisti della PCPL saranno affiancati dalla dottoressa Maria Rita Gismondo, dirigente dell’Azienda Ospedaliera “L. Sacco” e Presidente dell’associazione Fondazione Donna Milano ONLUS. La manifestazione si concluderà, in presenza delle autorità civili e militari locali, con la Cerimonia dell’Alzabandiera che si terrà direttamente a Plain Maison alle ore 10,00, allo scopo di simboleggiare il concetto di patria, di solidarietà e di unità.

La manifestazione è patrocinata dal Comune di Valtournenche-Cervinia e dall’Amministrazione regionale della Valle d’Aosta Assessorato sanità, salute e politiche sociali.

Protezione Civile Paracadutisti Lombardia Onlus è un’Associazione, senza fini di lucro, promuove e tramanda i Valori del Paracadutismo anche sviluppando gli impieghi della Specialità a favore della protezione civile, effettua interventi in caso di calamità naturali e non, tutela ed assiste le persone diversamente abili mediante la diffusione dell’attività motoria e sportiva, previene la violenza contro donne e bambini attraverso la formazione alla prevenzione e l’insegnamento alla difesa personale.

 Ven 1 marzo:

Ore 8,00 preparazione delle trune rifugio e delle trune scuola in Plain Maison, apertura del Supercampo.

Sab 2 marzo:

Ore 9,00 Arrivo a Cervinia dei Superhabily e degli accompagnatori, accoglienza e salita a PlainMaison.

Ore 10,00 Briefing e costruzione delle trune scuola, approntamento delle trune rifugio per la notte.

Ore 13,00 Pranzo convenzionati presso il Ristorante TUKTU.

Ore 15,00 Attività e dimostrazioni varie.

Ore 20,00 Cena convenzionati presso il Ristorante TUKTU e pernottamento in truna.

Dom 3 marzo:

Ore 10,00 Cerimonia dell’Alzabandiera con autorità civili e militari locali.

Ore 12,00 Pranzo convenzionati presso il Ristorante TUKTU e pernottamento in truna.

Ore 15,00 Distruzione delle trune e rimessa in piano, chiusura del Supercampo.

Ore 16,30 Discesa a Cervinia e ritorno a Milano.

Per informazioni paracadutisti.lombardia@yahoo.it, tel + 349 34 32 611

Plain Maison (Cervinia)

1-3 marzo 2013

 

SPONSOR:

http://www.cervinia.it

http://www.fdmonlus.it

http://www.tuktu.it

http://www.monicafior.com

http://www.francocoviphotographer.com

http://www.superhabily.it

http://www.bujinkanitalia.it

Col patrocinio di:

www.comune.valtournenche.ao.it

http://www.regione.vda.it

Maria Lai a Milano, storia di un Dio distratto

lai1La Nuova Galleria Morone presenta “Tracce di un dio distratto”, la personale milanese di Maria Lai, curata da Manuela Gandini.
Nata nel 1919 a Ulassai (Ogliastra), allieva di Arturo Martini e Alberto Viani all’Accademia di Belle Arti di Venezia, Lai – in tempi nei quali le artiste non viaggiavano e non godevano della credibilità del sistema dell’arte – sperimenta nuovi materiali, s’addentra nella poesia della terra e crea mondi fatti di stoffe, di fili, di pane, di legno, di tela.
Dopo il successo nella capitale, durante gli anni Sessanta, Lai decide di tornare in Sardegna per liberarsi dalla mondanità. Ha bisogno di spazio, di vento, di pietre e solitudine. Il suo lavoro si nutre di legami ancestrali con l’isola e di una inesauribile “ansia di infinito”.
“L’uomo – scrive Maria – ha bisogno di mettere insieme il visibile e l’invisibile perciò elabora fiabe miti, leggende, feste, canti, arte”. Partendo dalla semplicità delle cose, sentendo i battiti del pianeta, l’artista tesse geografie che si sfilacciano, planisferi bui pieni di stelle, mondi sopra e sotto di noi con meridiani e paralleli che disorientano e rimangono incompiuti come la vita. 7_93_20070315161827
Crea libri di stoffa, nei quali sono scritte parole illeggibili, con fili che si intricano ed escono come cascate dalle pagine, oppure illustra, con leggerezza e dedizione, leggende sepolte nell’inconscio collettivo facendole rifiorire. A Ulassai realizza opere ambientali, di land art, con l’obiettivo di legare il quotidiano all’Universo e l’asprezza del territorio alla dolcezza della poesia, perciò – tra le altre opere – trasforma una scarpata in una superficie fatta di frammenti specchianti che portano il cielo in terra.
Suo padre le soleva dire: “sei una capretta ansiosa di precipizi”. Usando la tradizione femminile sarda del cucito, del telaio, della famiglia, delle storie delle janas (le fate), Lai sovverte i punti di vista, non è addomesticabile e, con garbo, rovescia le convenzioni riflettendosi ogni giorno nella vastità dell’altrove.

Artista: MARIA LAI
Titolo: TRACCE DI UN DIO DISTRATTO
Curatrice: MANUELA GANDINI
Dove: NUOVA GALLERIA MORONE, Via Nerino 3, Milano
Quando: 7 Febbraio | 27 aprile 2013
Inaugurazione: 7 febbraio, ore 18
Orari: dal martedì al sabato 11 | 19

Via Nerino 3 20123 Milano Italia | Tel 02 72001994 | Fax 02 72002163
http://www.nuovagalleriamorone.com| info@nuovagalleriamorone.com